Grifal firma un accordo vincolante per acquisire il ramo operativo di Tieng Firmato l'accordo per
l'acquisizione del ramo
operativo di Tieng
Grifal presenta il primo
Bilancio di Sostenibilità
La tecnologia cArtù®
ottiene il brevetto USA
Sostituire la plastica
è facile e conviene:
scopri cushionPaper™

TEST ISTA STANDARD

I test ISTA standard sono costituiti da linee guida di progettazione e protocolli di prova che prevedono e verificano le prestazioni degli imballi. L’obiettivo è quello di garantire la protezione dei prodotti durante i rischi -in continuo mutamento- delle fasi di movimentazione, trasporto e stoccaggio su scala globale.

La certificazione di imballi secondo i test ISTA avviene su base volontaria: non è imposta da normative nazionali o sovranazionali. Tuttavia, a fronte di numerose e significative tendenze di mercato (es. incrementare la qualità percepita dai clienti finali, ridurre l’incidenza dei resi e delle non-conformità, aderire ai requisiti di Amazon per l’eCommerce), Grifal consiglia di verificare una soluzione di imballo secondo questi standard riconosciuti in tutto il mondo.

Sempre più aziende di logistica, trasporto e movimentazione tradizionale ed espresso richiedono ai propri clienti business la certificazione degli imballaggi secondo i test ISTA, in particolare per le spedizioni internazionali e intercontinentali. Così facendo, ogni singolo imballo può essere identificato con relativo rapporto di prova che certifica l’esecuzione e il superamento dei test.

ISTA: International Safe Transit Association

ISTA è la principale associazione a livello mondiale con la missione di:

  1. consentire alle aziende e ai loro partner di ridurre al minimo i danni ai prodotti durante la distribuzione;
  2. ottimizzare l’utilizzo delle risorse (materie prime e materiali, dimensioni e spazi interni, tempi di produzione, facilità di movimentazione) attraverso un design efficace degli imballi.

L’Associazione funge da ente certificatore globale per i Laboratori in grado di eseguire questi test: è no-profit e per statuto non dispone direttamente di strutture idonee né esegue test come servizio.

Conoscere e scegliere i Test ISTA

Le procedure di test sono estremamente rigorose. Da parte del Certificatore occorre dotarsi delle migliori attrezzature di prova dedicate (es. camera climatica, pressa, …) e del know-how specifico su tutte le procedure ISTA. Per l’azienda cliente le linee guida per conoscere e scegliere i Test ISTA più indicati sono essenzialmente tre:

  1. TIPO DI OBIETTIVO
    • Verifica generica delle prestazioni di un imballo.
    • Prove specifiche di condizioni e prestazioni di un imballo.
  2. TIPO DI TRASPORTO
    • Generico o non specificato
    • Corriere espresso
    • FTL (Full Truck Load)
    • LTL (Less than Truck Load)
    • Altre specifiche (es. Amazon, FedEx)
  3. TIPO DI IMBALLO
    • Peso (prodotto più imballo) maggiore o minore di 68 Kg
    • Collo libero (movimentazione manuale)
    • Collo pallettizzato (movimentazione meccanica)

Le Serie di Test ISTA operate da Grifal

Il Laboratorio Test di Grifal è in grado di eseguire ben 29 differenti protocolli di prova certificati ISTA. I numerosi test ISTA standard sono raggruppati in Serie, qui di seguito il dettaglio di quanto disponibile collaborando con Grifal:

Serie 1 (Non-Simulation Integrity Performance Tests): Protocolli A, B, C, D, E, G, H

  • “Come si comporta una data combinazione di prodotto e imballo?”
    Si tratta di protocolli di base, ricerche e comparazioni utili per una prima analisi dell’imballo da certificare. L’obiettivo è comprendere come si comporta una determinata combinazione di prodotto e soluzione di imballo personalizzata; ne viene verificata la robustezza a fronte di comuni sollecitazioni che possono verificarsi durante un normale ciclo di trasporto.

Serie 2 (Partial Simulation Performance Tests): Protocolli A, B, C

  • “Cosa succede in un particolare caso?”
    E’ il classico scenario what if. In caso di esigenze specifiche, vengono riprodotte condizioni che possono verificarsi in uno o più momenti del ciclo di movimentazione, trasporto e stoccaggio. Le prove prevedono la verifica di eventi quali caduta, vibrazione, compressione e condizionamento atmosferico dell’imballo. La Serie 2 è l’unica che prevede l’obbligo di impiego della camera climatica durante i test.

Serie 3 (General Simulation Performance Tests): Protocolli A, B, E, F, K

  • “Devo spedire anche all’estero e i miei prodotti transiteranno attraverso più sistemi distributivi.”
    Questa serie di test riproduce fedelmente in laboratorio le tipiche condizioni e i possibili danneggiamenti procurati da uno o più cicli di trasporto. Le sollecitazioni possono essere molto variabili in fatto di tipologia, sequenza e intensità. E’ consigliabile applicare questi protocolli laddove si prevedono, ad esempio, situazioni in cui i prodotti sono esposti a differenti percorsi, mezzi di trasporto, movimentazioni in sistemi distributivi disomogenei.

Serie 6 (ISTA Members Performance Tests): Protocolli 6-Amazon.com; 6-Fedex; 6-Samsclub

  • “Devo essere sicuro di soddisfare requisiti molto stringenti e specifici come ad esempio Amazon e FedEx.”
    Alcune aziende associate ISTA, quali big player dell’eCommerce e della logistica, hanno predisposto protocolli di prova personalizzati che poi sottopongono alle aziende clienti. In alcuni casi, sono previste sanzioni per soluzioni di imballo non conformi o non performanti in rapporto a questa Serie di test. ISTA verifica e approva questi test ma la responsabilità ultima rimane in capo alle aziende che li hanno predisposti. I protocolli personalizzati della Serie 6 ISTA sono:

    • 6-Amazon.com: SIOC (Ships in Own Container), protocolli A, B, C, D, E, F, G, H;
    • 6-Amazon.com Over Boxing: PFP (Prep-Free Packaging);
    • 6-FEDEX-A: Procedure richieste per testare prodotti imballati fino a 68Kg;
    • 6-FEDEX-B: Procedure richieste per testare prodotti imballati oltre i 68Kg;
    • 6-SAMSCLUB: Prodotti imballati per il sistema di distribuzione di Sam’s Club.

Serie 7 (Development Tests): Protocollo D

  • “Ho bisogno di verificare particolari requisiti e comportamenti in funzione degli agenti atmosferici esterni”
    I test della Serie 7 possono essere utilizzati per verificare situazioni a temperatura controllata. Alla base vi è sempre il precondizionamento atmosferico, che include la conservazione del campione nella situazione richiesta (es. umidità) per un minimo di 24 ore. Al termine, possono iniziare i test in regime di temperatura controllata.

Con Grifal puoi verificare e certificare l’affidabilità del tuo imballo. Per saperne di più o per scoprire come testare i tuoi imballi, contattaci e ti risponderemo subito.

Scopri le procedure di test ISTA tradotte in italiano!

    Grifal è l'azienda tecnologica di riferimento in Italia per la progettazione e produzione di soluzioni di packaging ad alte prestazioni ed ecosostenibili.
    Contattaci tramite il form qui di seguito, ti risponderemo subito. Grazie!


    *campo richiesto

    In Evidenza

    Laboratorio test interno Grifal apass

    Test e Packaging certificati AMAZON

    Evita sanzioni in caso di imballaggi non certificati o non rispondenti ai protocolli di qualità!
    Avrai subito a disposizione una consulenza integrata, dalla progettazione di packaging personalizzato fino alle procedure di test

    Scopri di più
    Sicurezza imballaggi e trasporti

    Sicurezza per Imballaggi e Trasporti

    Rendi il tuo imballo conforme ai protocolli di test internazionali grazie al marchio ISTA, Otterrai una migliore resistenza dell’imballo a urti, vibrazioni, compressioni e condizioni atmosferiche estreme oltre ad una maggiore soddisfazione del cliente

    Scopri di più