Grifal Group fornirà gli imballaggi per le stazioni di ricarica a uso domestico e pubblico realizzate da Enel X Way, la nuova business line global del Gruppo Enel dedicata alla mobilità elettrica.

Le JuiceBox, dispositivi ad uso domestico, per la ricarica dei veicoli elettrici direttamente da casa e le JuicePole, stazioni di ricarica ad uso pubblico, saranno protette dall’innovativo cArtù®, lo speciale cartone ondulato ammortizzante che crea oltre il 50% di ondulazione in più rispetto al tradizionale cartone.

Per la presentazione della partnership, Enel X Way è stata ospite allo stand Grifal Group alla fiera IPACK-IMA: Processing & Packaging, dal 3 al 6 maggio, presso Fiera Milano Rho, il più importante appuntamento italiano e fra i primi a livello europeo nel settore degli imballaggi.

L'accordo è in perfetta sintonia con la mission green e avveniristica di Grifal Group, inserendosi in uno scenario in costante evoluzione dove i player di mercato sono in prima linea nello sviluppo e nella diffusione di una cultura a zero impatto ambientale, sempre più coerente con le esigenze del consumatore finale.

Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia, infatti, in Unione Europea negli ultimi anni si è registrato un boom nelle vendite di veicoli elettrici - una nuova macchina immatricolata su 5 è elettrica - con conseguente incremento della domanda di colonnine per la ricarica; mentre, secondo una ricerca pubblicata da Market Watch, il settore del green packaging aumenterà a livello globale di ben 154 miliardi di dollari entro il 2028 (+60%) raggiungendo un fatturato superiore a 413 miliardi.

confezione_enelx_juicebox

Il messaggio di Fabio Gritti, CEO di Grifal Group

“Entrare a fare parte dell’ecosistema di partner che convidono i medesimi valori ambientali di Enel X Way, oltre a consolidare il nostro posizionamento nel settore del green packaging, rappresenta un traguardo importante del piano di sviluppo del Gruppo sia per quanto riguarda lo studio di linee di produzione sempre più efficienti e sostenibili che per l’ampliamento delle nostre capacità commerciali” - ha dichiarato il Presidente e Ceo di Grifal Group – “Con i nostri prodotti e le nostre tecnologie altamente innovative,  frutto di 20 anni di ricerca in questo settore, puntiamo a sostituire le plastiche negli imballaggi. L’adozione di imballi ecocompatibili, infatti, oltre che migliorare il livello di sostenibilità dei prodotti dei nostri clienti, indirettamente, sensibilizza anche i consumatori che li acquistano”.

Come nasce il green packaging cArtù®

Le soluzioni di green packaging Grifal Group, basate su cArtù®, impiegano carte certificate FSC® e PEFC™ e consentono una forte riduzione delle emissioni di CO2: in media fino all’80% rispetto alle plastiche per imballaggio. Questo senza rinunce in termini di qualità dell'imballo in quanto il cartone ondulato, grazie a onde straordinariamente alte da 10 fino a 20 mm, raggiunge maggiori prestazioni in termini di flessibilità, capacità ammortizzanti e leggerezza.

Inoltre, l’analisi di laboratorio sul ciclo di vita del prodotto, condotta con AzzeroCO2, evidenzia come l’utilizzo di 100.000 kg di cArtù®, anziché della stessa quantità di plastiche espanse, permette di evitare l’immissione in atmosfera di 418.000 kg di CO2, pari a quanto assorbirebbero in un anno 59.714 alberi.

Iscriviti alla newsletter mensile Grifal Group

Non perderti le novità sui prodotti, i clienti, gli eventi aziendali e i temi Green Packaging e Sostenibilità:

ISCRIVITI